lunedì 2 ottobre 2017

La Fortezza di Brest di Amalia Wolf

Tratto dal romanzo gotico di Amalia Wolf "La fortezza di Brest"

...."“Dottoressa Von Vry è arrivata la tua nuova amica è già distesa sul tavolo e ti aspetta!” Mi disse Valerius l’infermiere che mi assisteva durante le autopsie, pesava gli organi e ripuliva il tavolo suturava dopo che avevamo ricomposto la salma del mal capitato di turno.
Io sono Deva Von Vry sono un medico legale ho 192 anni e sono un vampiro, lavoro all’obitorio da un anno, adoro il mio lavoro e mi reputo anche molto brava, collaboro con importanti istituti di ricerca, ma fino ad oggi non ho capito come interrompere il processo del vampirismo. Valerius è il mio nuovo assistente è un giovane infermiere trasferito qui per un problema disciplinare, io non chiedo e lui non ne parla mai, è un tipo solitario che mi ha preso a ben volere, lui è molto alto palestrato con i capelli corti e castani e un ciuffo ribelle che il gel non riesce a domare, ha delle belle mani, io sono una feticista delle mani maschili, ha gli occhi castani dolci e grandi belle labbra definite e un nasino simpatico le sopracciglia sono molto folte a vederlo sembrerebbe un lupo, solo al pensiero mi si accappona la pelle, invece è un bravo ragazzo che ha quattro fratelli tutti maschi e una madre molto malata come una volta di sfuggita accennava. E’ fidanzato porta un vistoso anello ma di lei non parla mai."