giovedì 31 dicembre 2015

2016

... Dietro i meravigliosi drappi rossi... mentre con la mano sfioravo le corde tese delle tende pesanti... l'odore di polvere da sparo... il fragore....
ripensavo ai giorni... e che giorni...
nessuno come l 'altro... mai ...
una continua sorpresa una corsa con il fiato in gola...
impossibile ricordarli tutti quei giorni... sia i belli che i brutti...
risento sulla pelle le risate ... ascolto l'eco dei pianti...
mahhh.... si sa... un anno e tutti i suoi giorni... io ed i miei ricordi...
la storia che dal 1820 si ripete... sempre la stessa....


amici alziamo i calici...
voglio brindare... voglio festeggiare... un altro anno...