sabato 30 maggio 2015

Lo ricordo... così...

.... ed è così che lo ricordo...
in piedi semi nascosto dall'oscurità della stanza che lo avvolgeva come fosse un leggero mantello....
entrai ... sinuosa in quell'antico salone ornato di rosso...
posai uno sguardo leggero  tutt'intorno ma furono i suoi occhi neri ad attirare la mia attenzione,
ci guardammo per un istante sfuggente... intrecciammo i nostri occhi legandoci al desiderio l'uno dell'altra...
trascorremmo così tutta la serata... tra la promessa di un di più... e l'incanto di quell'incontro inaspettato...