sabato 31 gennaio 2015

Il mio gatto

Il vento della tristezza mi scuote ...
le unghie nere come le lapidi di un cimitero si incagliano nel mio cuore...
non esce il sangue da quella ferita perchè al dolore quello che nasce da dentro non c'è cura...
mi allevia pensare che sei stata con me sette anni.... mi fa sorridere ricordare me e te  insieme...
due esseri diversi.. e pure inseparabili...
non dirmi mai addio non voglio sentirlo...
vattene.... così che io possa nascondere il mio dolore al mondo ...ed alla poesia che amavi sentire.... in quelle notti solitarie dove solo io e te... vagavamo ...
ma poi torna... e sempre in quelle notti dannate corri al mio fianco....