martedì 10 giugno 2014

Piccola Vampira

La bocca sporca di sangue, le sfumature nere violacee coloravano la pelle bianca...
l'odore dolciastro invadeva la stanza...
il sole tiepido l'accarezzava....
Io la guardavo con lo stupore del primo sguardo...
sapevo cos'era; il vederla serena addormentata mi toglieva il fiato...
poi d'un tratto aprì gli occhi  e quella stessa bocca assassina mi sorrise...
tutto svanì... come nebbia sotto il sole..
annebbiando la ragione...